India

India

Governo :
Repubblica federale
Superficie (Km²) :
3.287.590
Popolazione :
1.080.264.388 abitanti (tasso di crescita demografica 1,4%)
Gruppi etnici :
Gruppi Indoariani 72% Dravidi 25% Mongolidi 3%
Lingue :
Sedici lingue, compreso l'Hindi e L'Inglese (uff.)
Religioni :
81,3% induista, 12% musulmana, 2,3% cristiana, 1,9% sikh, 2,5% buddhista, jain, parsi
Capitale :
New Delhi (10.203.700 abitanti, 17.037.900 nell'area metropolitana)
Moneta :
Rupia Indiana (INR)
Fuso orario :
GMT+5:30: +4:30'h (rispetto all'ora solare italiana); +3:30'h (rispetto all'ora legale italiana)
Documenti validi :
Passaporto necessario, con validità residua di almeno 6 mesi. È possibile guidare con la patente internazionale.
Visto :
Obbligatorio, può essere unicamente rilasciato dagli uffici diplomatico/consolari del Paese presenti in Italia. Le autorità indiane non rilasciano visti all’arrivo in aeroporto.
Particolari divieti :
Somme superiori all’equivalente di 5.000 dollari USA in contanti e 10.000 dollari USA in travellers cheques sono da dichiarare alle autorità doganali all’arrivo in aeroporto, mentre per l’esportazione di oggetti di grande valore o in grandi quantità è necessario acquisire un’autorizzazione della dogana prima dell’uscita dal Paese. Non è consentito esportare oggetti antichi di più di 100 anni e prodotti derivanti da animali protetti (avorio, pelle di serpente o di altri animali selvatici) inclusi i prodotti tessili (come lo shatush) derivanti da animali protetti. Per recarsi negli Stati di Mizoram, Manipur, Nagaland, Sikkim e Arunachal Pradesh è necessario richiedere un permesso speciale all'Under Secretary del Ministry for Human Resources. Pene molto severe per chi fa uso di droghe.
Carte di credito :
Accettate le principali carte (soprattutto VISA) nei grandi centri. Prelievo presso gli sportelli bancomat disponibile.
Clima :
Nella stagione caldo-secca (febbraio-aprile), nelle pianure si hanno temperature fino ai 45°C. Da maggio sono presenti le forti piogge monsoniche. Nelle zone collinari, ai piedi dell’Himalaya e nel Deccan, le temperature sono più basse, mentre sulle alte vette del nord a giugno inizia la fase del disgelo ed è possibile avventurarsi col trekking. Da maggio a ottobre, prima nel sud, poi al nord, si ha la stagione piovosa dei monsoni con conseguente aumento del tasso di umidità e temperature medie di 30°C. Piove tutti i giorni e il rischio di frane e inondazioni è rilevante. Da ottobre a febbraio si ha una stagione fresca con minime di 7°-15° C e massime di 20°-30° C; verso dicembre e gennaio a nord le temperature si abbassano, sulle montagne nevica, nel sud temperature tiepide: a New Delhi le temperature oscillano tra 6° e 2°C.
Telecomunicazioni :
Prefissi: dall' ltalia 0091; per l'Italia 0039
Copertura mobile, voce e dati:
Aircel Cellular Ltd. GSM 900
CellOne A&N GSM 900
AirTel GSM 900/1800
BPL Mobile GSM 900
Aircel GSM 900/1800
Hutch GSM 900/1800
IDEA Cellular Limited GSM 900/1800
IdeaEscotel GSM 900
Mahanagar Telephone Nigam Ltd GSM 900
Reliance Telecom Private Ltd GSM 900
Spice Telecom GSM 900
Mobilink GSM 900/1800
Ufone GSM 900
Paktel GSM 900
Telenor Pakistan Pvt Ltd. GSM 900/1800
Warid Telecom PVT Ltd GSM 900/1800
I cellulari italiani sono attivi soltanto nelle principali città. È consigliabile acquistare una scheda locale.
Elettricità :
230V 50Hz. Spine di tipo C (europea a 2 poli) e D (indiana a 3 poli). In qualche zona è utilizzata la corrente continua.
Sicurezza :
Si consiglia di assumere un comportamento che non offenda le credenze religiose, tradizioni e costumi locali che variano secondo la zona e che possono provocare reazioni da parte della popolazione. Evitare di recarsi nel Kashmir e nelle aree di confine con il Pakistansenza essere accompagnati da guide esperte. Evitare di effettuare trekking individuali o in piccoli gruppi nelle zone himalayane e senza una guida esperta e autorizzata. E' preferibile fermarsi per la sosta notturna solo nei campeggi consigliati e adottare sempre la massima prudenza durante le escursioni; portare solo piccole somme in contanti durante le spedizioni di trekking e munirsi di travellers cheques per le somme di maggiore entità; pernottare solo presso alberghi e pensioni autorizzate e insistere affinché sia compilato il modulo "C", come prescritto dalle regole per il soggiorno degli stranieri. Non fare uso di droghe locali. Prestare particolare attenzione durante la stagione monsonica, a causa di strade e aree dissestate. Evitare luoghi di eventuali manifestazioni e assembramenti politici; evitare di viaggiare di notte in auto e in autobus su strade extraurbane, a causa dell'elevato rischio di incidenti automobilistici.
Salute :
Vaccinazioni obbligatorie: nessuna. Certificato per la Febbre Gialla per i viaggiatori provenienti dall’Africa, dall’America Latina e dalla Papuasia e Nuova Guinea. Raccomandazioni: non assumere acqua corrente e non bere latte e bevande di produzione locale (se non bollite), evitare di aggiungere il ghiaccio, i gelati possono rappresentare un rischio; scegliere gli alimenti con la massima attenzione; portare con sé farmaci di uso quotidiano. Evitare di consumare cibi crudi, in particolar modo la carne; sbucciare la frutta. Eventuale profilassi antimalarica e antimeningococcica solo se si sosta per lunghi periodi e durante la stagione monsonica.
Cosa mettere in valigia :
Capi comodi, meglio se in fibre naturali, scarpe comode e sandali, capi pesanti per la sera e per le stagioni più fredde; costume da bagno, eventuale sacco a pelo, occhiali da sole, cappello, creme solari, prodotti contro le zanzare ed eventuale zanzariera, collirio, k-way, torcia elettrica, borraccia, coltellino multiuso, farmaci di uso personale. Le donne indiane non mostrano mai le gambe e le spalle quindi è meglio evitare pantaloncini corti, minigonne e canottiere.